La compagnia

In fila dal medico lei è lì con il suo cagnolino e la sua settimana enigmistica.
Un’organizzazione unica: il gunzaglio del cagnolino attorcigliato vicino al manico del bastone, il cucciolo arrotolato sotto la sedia su cui era seduta lei, la settimana enigmistica sulle gambe ed un piccolo portapenne con all’interno una matita, un temperino ed una gomma da cancellare.

Osservarla trasmette una pace incredibile, avvicina ogni tanto l’enigmistica al viso, così da leggerne meglio le definizioni e ripete a bassa voce le risposte quasi come a voler dire a se stessa che ricorda ancora tante cose e che in vita sua è sempre stata una donna colta.

Si accorge di essere osservata -“Queste sono le cose che mi tengono più compagnia in assoluto, questo caniello fa compagnia al mio cuore e la settimana enigmistica alla mia mente” – mi dice sorridendo.

Il cardiologo la chiama dentro, è il suo turno,  quando si alza il “caniello” drizza le orecchie  ma capisce con un solo gesto che deve rimanere lì buono buono ad aspettarla. Osserva allora attento il suo passo lento che si allontana quasi a voler controllare che senza di lui per quei pochi metri non le accada nulla. Non si muove di un millimetro da dov’è, attende come attenderebbe un familiare l’esito della visita di un suo caro e traspare da quel modo di fare tutta l’importanza che per lui ha il cuore della sua amica.

Sì, la signora ha ragione, in quel piccolo attimo ho avuto conferma che quel “caniello” è il miglior compagno del suo cuore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...